La legge nazionale e regionale in tema di annunci immobiliari e certificazione energetica

Il D. lgs nazionale 28/2011 all’articolo 13 prevede che dal 01.01.2012 gli annunci commerciali di vendita riportino l’indice di prestazione energetica contenuto nell’attestato di certificazione energetica. Dalla lettura della norma non è dato comprendere quali siano le precise modalità di adempimento. Di certo vi è che nel D. Lgs. in questione non sono previste sanzioni in caso di inosservanza dell’obbligo.

vendesiDal 1° gennaio 2012 é obbligatorio inserire la classe energetica in tutti gli annunci immobiliari, sia per gli annunci di vendita che di affitto.

Nello specifico la disposizione è stata inserita nel D. Lgs 192/05 art. 6 comma 8 come modificato dal Decreto 63/2013.

Il testo di legge in questione è il seguente:

“Nel caso di offerta di vendita o di locazione, i corrispondenti annunci tramite tutti i mezzi di comunicazione commerciali riportano l’indice di prestazione energetica dell’involucro edilizio e globale dell’edificio sia rinnovabile che non rinnovabile e la classe energetica corrispondente dell’unità immobiliare.

Quali annunci immobiliari

L’obbligo di indicare la classe energetica si estende a tutti i tipi di annunci immobiliari: da quelli su internet, a quelli sulle riviste, ai cartelli, ai volantini e agli annunci in tv.
Inizia quindi una corsa ad effettuare la certificazione energetica, dove, a seguito di appositi calcoli, viene indicata la classe energetica dell’edificio.

Sarà quindi anche un’occasione per eliminare gli annunci vecchi o aggiornali e fare un calcolo sulle caratteristiche energetiche dell’immobile.

Vendita e affitto

La classe energetica dovrà essere indicata in tutti gli annunci di vendita immobiliare e negli annunci di locazione, per le regioni per cui è prevista la certificazione energetica per i contratti di affitto.

Sanzioni e controlli

Il decreto 63/2013, modificato il D.Lgs 192/05 (art.15), determina precise sanzioni a livello nazionale per gli inadempienti. L’articolo prevede una sanzione amministrativa non inferiore a 500 euro e non superiore a 3000 euro per il responsabile dell’annuncio che non dovesse riportare i parametri energetici

Nello specifico la disposizione è stata inserita nel D.Lgs 192/05 art. 6 comma 8 come modificato dal Decreto 63/2013.

E’ stata abrogata la norma che permetteva di utilizzare la autodichiarazione in classe G di un immobile.

Annunci Immobiliari_APE_appendice CFormat per annuncio dal 1 Ottobre 2015

Dal 1 Ottobre 2015 è previsto l’utilizzo di questo format da inserire accanto agli annunci commerciali.

Scrivere un annuncio riportando la classe errata comporta sanzioni per chi lo ha pubblicato.

Per maggiori informazioni e preventivi ad agenzie immobiliari potete contattarci